Storia

La storia dei premi di eccellenza in Italia coincide praticamente con la storia dell’Associazione Premio Qualità Italia (APQI) fondata nel 1996 con l’intento di promuovere la competitività del Sistema Paese attraverso lo sviluppo, la promozione e la diffusione di modelli, metodi e strumenti di valutazione e miglioramento delle organizzazioni (per maggiori dettagli su APQI si veda il Paragrafo 3.3.2).

APQI ha infatti promosso e gestito direttamente le diverse edizioni del “Premio Qualità Italia” e ha gestito il processo di valutazione (che è la fase più significativa del premio) di tutti gli altri Premi TQM italiani, nazionali e regionali (basati sui modelli EFQM e CAF), in partnership con Enti pubblici e privati che hanno promosso i premi stessi, con l'unica eccezione del “Premio per l’eccellenza degli Artigiani in Lombardia”.

La missione di APQI orientata allo sviluppo e al sostegno dell’eccellenza del Sistema Paese ha portato l’Associazione a estendere il proprio impegno non solo nel Settore Aziendale ma anche nel Settore Pubblico. Una svolta significativa in tal senso, si è avuta a partire dal 2003 con l’impegno di APQI nel Premio Qualità Scuola del Veneto, nel Premio Qualità Italia Scuola e nel Premio Qualità per le Amministrazioni Pubbliche.

Inoltre, per rispondere alle richieste del mondo industriale, APQI ha sviluppato e/o collaborato allo sviluppo di specifici modelli aventi come riferimento il Modello EFQM per l’Eccellenza, come ad esempio il “Framework per l’Innovazione”, il “Framework per la Sicurezza” e il “Modello per il Rating Qualitativo bancario”. L’Associazione è stata particolarmente attiva anche nell’ambito della Pubblica Amministrazione promuovendo l’adattamento del Modello EFQM alla Scuola e ai Musei e partecipando all’adattamento del Modello CAF sia per la Scuola che per l’Università. La gran parte di questi modelli è stata successivamente utilizzata come base per lo sviluppo dei premi TQM illustrati nel seguito del documento.

Per le attività di valutazione (sia “on desk” sia “on site”) APQI ha messo a disposizione centinaia di valutatori appositamente formati. Si tratta di professionisti esperti provenienti da organizzazioni private e pubbliche che mettono gratuitamente a disposizione dell’Associazione la loro professionalità per la valutazione delle organizzazioni che partecipano ai premi a supporto della crescita e dello sviluppo del Sistema Paese.

L’attività di formazione e aggiornamento sui Modelli di Eccellenza (EFQM e CAF) è stata sviluppata sistematicamente da APQI parallelamente a tutte le attività di progettazione e gestione dei Premi. Inoltre, facendo seguito al rilascio delle nuove versioni dei modelli EFQM e CAF, ha organizzato l’aggiornamento di tutti i suoi valutatori con corsi specifici.

Per tutte le edizioni dei Premi TQM citati, APQI ha organizzato la formazione sui modelli utilizzati. Lo schema di formazione è articolato su un modello consolidato, comprendente contenuti teorici ed esercitazioni pratiche sul modello (e relativa metrica), sulla conduzione della visita on site e sulla stesura del rapporto di valutazione. La durata dei corsi è in funzione del livello di conoscenza dei valutatori e va dalle quattro giornate per i nuovi valutatori a una giornata per l’addestramento per i singoli premi (Corso di Calibrazione). Il Corso di Calibrazione viene tenuto sistematicamente in occasione di ogni edizione di tutti i premi e la partecipazione è considerato da APQI un prerequisito per far parte del Team di valutazione del premio.